Internazionalizzare le PMI

Se la globalizzazione ha messo a dura prova la piccola e media impresa, la successiva congiuntura sfavorevole ha accresciuto lo stato di difficoltà in cui versano molte imprese di queste dimensioni, poco strutturate per reagire a un andamento di mercato, a tutt’oggi  avverso a una crescita auspicabile che, purtroppo,  sembra persistere, soprattutto nel mercato nazionale.

Cosa fare, come reagire per invertire la rotta? Questa è  la domanda che si pongono molti capitani di imprese piccole ed aziende medie.

Una risposta è rappresentata dallo “sviluppo di un sistema in grado di favorire gli scambi con l’estero, che consenta di trovare nuovi sbocchi di tipo commerciale, economico e produttivo oltre i confini nazionali”. Così la pensa Paolo Zalambani, consulente per la comunicazione e il marketing operativo,  che tra l’altro collabora con alcune imprese del settore oleodinamico e che ha dato alle stampe un’utile guida all’ internazionalizzazione dell’impresa.  Si tratta di un volume agile e concreto, che tratta gli elementi essenziali per impostare attività coi mercati stranieri, utile per individuare orientamenti adeguati alla propria impresa e di supporto all’ impostazione di tali attività.  Oltre ai contenuti,  un buon numero di copie è gratuitamente a disposizione degli imprenditori che ne facciano richiesta. Per richiedere copia della guida vedere contatto diretto.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome