Presse da banco con forza di spinta da 0,35 a 5,25 tonnellate

La gamma delle presse MOP, da 0,7 a 5,2 tonnellate di spinta, con alimentazione pneumatica a 6 bar.

Le presse della serie MOP proposte da Alfamatic sono presse da banco con forza di spinta da 350 kg a 5250 kg; funzionano con aria compressa fino a 6 bar. Sono costituite da un gruppo meccanico per l’avvicinamento al pezzo e un moltiplicatore pneumo-idraulico a innesto automatico, abbinando così la praticità d’uso di una pressa manuale con la forza di spinta di una pressa idraulica.

L’utilizzo della pressa è del tutto simile all’utilizzo di una pressa cremagliera: l’operatore, azionando la leva, porta lo stelo della pressa a contatto con il pezzo da lavorare. Da qui una leggera pressione supplementare sulla leva è sufficiente ad azionare il moltiplicatore di pressione integrato, avviando così la corsa di pressatura.

I vantaggi nei confronti dei sistemi oggi presenti sul mercato (a cremagliera, a ginocchiera, a palmola, pneumatiche) si possono sintetizzare in:

1.     Grande forza di spinta: disponibile in quattro modelli con forza di spinta fino a 5250 kg

2.     Facilità d’uso: facile da usare come una pressa a cremagliera, con la mano sinistra sempre libera durante la corsa di avvicinamento, utile quando si debba sostenere o centrare il pezzo da lavorare.

3.     Comodità di azionamento: la pressa non richiede alcuno sforzo da parte dell’operatore; la generazione della forza di spinta è infatti interamente delegata al moltiplicatore di pressione ad innesto automatico integrato.

4.     Costanza di rendimento: ogni pezzo uguale all’altro, per la massima omogeneità della produzione eseguita.

In sintesi: 9 versioni standard, 3 modelli con forza di spinta regolabile da 350 a 5250 kg, disponibile con escursione totale di 60 o 100 mm – corsa di pressatura da 5 a 25 mm.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome