Favorire la collaborazione con il mercato cinese

Sebastian Fabio Agnello, presidente di GISI sigla il protocollo di intesa con Youhua Wu, vicepresidente e Segretario Generale di CIS – China Instrument & Control Society con l’obiettivo di aprire un canale di collaborazione internazionale tra le due associazioni.

In occasione dell’assemblea generale svoltasi il 27 giugno 2013 presso la sede associativa di Cinisello Balsamo (MI), Sebastian Fabio Agnello,  presidente di GISI ha siglato un protocollo di intesa con Youhua Wu, vicepresidente e Segretario Generale di CIS – China Instrument & Control Society con l’obiettivo di aprire un canale di collaborazione internazionale tra due delle più importanti associazioni di riferimento del settore strumentazione e automazione a livello mondiale.


Se da un lato l’accordo prevede una serie di attività che si possono inquadrare in ambito istituzionale, come lo scambio dei dati relativi ai mercati rappresentati, dall’altro l’obiettivo è quello di sviluppare nel tempo  attività promozionali che possano rendere più semplice per le aziende italiane approcciare il mercato cinese: dal punto di vista della complessità legislativa, logistica e promozionale.

«La firma di questo accordo non solo mi rende particolarmente orgoglioso, ma mi convince sempre più del ruolo di primaria importanza che GISI andrà nei prossimi anni a ricoprire a livello non solo nazionale, ma anche internazionale», ha dichiarato Agnello. «Questo anche perchè la nostra Associazione rappresenta un comparto tecnologico molto strategico, non solo per la spinta all’innovazione del nostro sistema produttivo manifatturiero, ma anche come elemento di competitività tecnologica e di propulsione delle nostre esportazioni nell’alta tecnologia. A questo proposito, siamo convinti che, nei prossimi anni, le aziende italiane dovranno guardare ai mercati internazionali, non più come elemento di diversificazione, ma come asset fondamentale del proprio business”.

CIS, China Instrument & Control Society è il punto di riferimento del mercato cinese per quanto riguarda il comparto della strumentazione e del controllo. Con circa 45 mila associati, tra imprese, università, centri di ricerca e professionisti  di vario livello, e 29 sezioni locali, CIS rappresenta un mercato che in ambito di misura, strumentazione e automazione nel 2012 è stato stimato in 114,5 miliardi di dollari e il cui potenziale di crescita, nonostante qualche segnale di rallentamento economico, è ancora enorme.
Tra le attività che fanno capo a CIS c’è anche l’organizzazione di Miconex, manifestazione di strumentazione e automazione che ogni anno ha luogo in Cina, alternandosi tra i quartieri fieristici di Pechino e Shanghai.

Proprio Miconex ha rappresentato il primo e concreto step di collaborazione tra GISI e CIS.
Fiorenzo Foschi, Past President di GISI e attuale Presidente del  consiglio di amministrazione di Gisiservizi srl – società di servizi che fa capo a GISI che eroga le attività e i servizi promossi dall’Associazione – ha siglato infatti un agreement in base al quale sarà Gisiservizi  a rappresentare sul mercato Italiano la manifestazione Miconex.
«Questo accordo di rappresentanza segna una pietra miliare per Gisiservizi srl, che in questo modo ha la concreta opportunità di sostenere tutti i costruttori nazionali di strumentazione e automazione che vogliono affacciarsi al mercato cinese con il supporto concreto e diretto non solo dell’associazione italiana, cioè GISI, ma anche di CIS, ovvero dell’associazione cinese», ha affermato Fiorenzo Foschi.
Quest’anno Miconex si svolgerà a Pechino dal 27 al 30 di agosto, a cui seguirà la prossima edizione il 23-26 settembre 2014.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome