Riduzione del 50% della pressione differenziale

 

La nuova tecnologia UltraPleat.

La pressione differenziale nella filtrazione di gas e aria compressa può ora essere ridotta del 50%, grazie a un nuovo mezzo filtrante. Questa performance, molto favorevole, che gli ingegneri della Donaldson in GermaniaHaan/Rhld – sono stati in grado di raggiungere attraverso lo sviluppo di una nuova tecnologia di filtrazione denominata UltraPleat, ha avuto un grande effetto sul consumo energetico dei compressori. Poiché laria compressa è utilizzata in oltre il 90% degli impianti di produzione, gli elementi filtranti per aria compressa danno un contributo significativo alla riduzione dei costi di energia elettrica in molti settori industriali.

Il contenitore ultra-filter con elementi filtranti coalescenti DF-S-UltraPleat sono costruiti nello stabilimento di Haan, seguendo i più recenti standard di ‘produzione snella’. Questo significa che i vantaggi di una migliore prestazione del filtro possono essere trasferiti ai clienti senza aumentare il livello dei prezzi.

La tecnologia di filtrazione UltraPleat utilizza una nuova struttura di rivestimento composta da fibre ad alta tecnologia, che sono elaborate in un mezzo filtrante pieghettato con un’elevata efficienza di separazione delle particelle liquide e una grande capacità di assorbimento di particelle solide.

La struttura multistrato del nuovo materiale per filtro è stata progettata in modo che le condizioni aerodinamiche ottimali siano raggiunte, contemporaneamente fornendo una superficie filtrante che è più del 400% maggiore rispetto a mezzi filtranti in filo avvolto. Per la separazione di aerosol oleosi, è stata raggiunta un’efficienza ≥ 99,9% secondo ISO 12500-1. I dati di rendimento del filtro in conformità con la ISO 12500-1 e ISO 12500-3 sono stati convalidati da un istituto indipendente per l’energia e la ricerca ambientale. Il raggiungimento di queste prestazioni di filtrazione, riducendo la pressione differenziale di un ulteriore 50% mette in evidenza il successo della tecnologia di filtrazione Donaldson per aumentare l’efficienza energetica e la conservazione delle risorse (vedi immagine in apertura).

Lutilizzo di questa nuova tecnologia è utile per gli utenti di aria compressa, come risulta da un esempio basato su un filtro dell’aria UltraPleat Ultra-Filter DF-S 1100. Se impiegati per 8 mila ore a una portata di 1.000 mc/h alla pressione di funzionamento ammissibile di 7 bar, risulterà una riduzione della pressione differenziale da 190 mbar a 180 mbar, misurati alle condizioni di setto filtrante umido e in presenza di olio. Questo corrisponde a un risparmio energetico annuo di circa 1.460 euro, ipotizzando un prezzo dell’elettricità di 8 cent/kWh.

Il reale impatto che un filtro dell’aria compressa con bassa resistenza al flusso ha sul consumo energetico dell’industria diventa chiaro se si considera che in media due filtri sono utilizzati per il trattamento di aria compressa prodotta da un compressore. Nellindustria europea, indicativamente 320 mila compressori consumano circa 80 miliardi di chilowattora all’anno nella generazione di aria compressa. Tutto questo rappresenta circa il 10% della domanda di energia elettrica industriale, che costa all’industria circa 6,4 miliardi di euro, considerando un prezzo dell’elettricità di 8 centesimi per kWh. Per quanto riguarda l’aspetto ecologico, lambiente è influenzato negativamente da 47,2 milioni di tonnellate di CO2.

La rapida disponibilità di elementi filtranti per aria compressa è un aspetto importante per il commercio e gli utilizzatori dell’aria compressa stessa. Tutti i formati standard e tipi di filtri sono disponibili a magazzino. Gli ordini pervenuti entro le ore 13,00 sono solitamente spediti il giorno stesso; una rete di assistenza on site prevede la manutenzione di sistemi di trattamento dell’aria compressa e offre consulenza ai clienti (eg).

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome