Fatturato record nell’anno fiscale 2013

Roberto Musatti, Direttore Generale e Amministratore Delegato di Emerson Process Management

Fatturato a quota 183 milioni di euro,  in aumento del 28% sull’anno fiscale precedente,  e ordini stabili a 156 milioni di euro. Sono questi alcuni dei brillanti risultati ottenuti da Emerson Process Management Italia nell’anno fiscale 2013, che si è concluso lo scorso 30 settembre.

A livello globale, gli ordinativi di Emerson sono aumentati dell’1%, raggiungendo i 24,7 miliardi di dollari. Si tratta, per la cinquantasettesima volta consecutiva, di un valore in crescita. La  percentuale, che può apparire modesta, non rappresenta il reale progresso dell’azienda. Grazie a nuovi investimenti tecnologici e a una gestione finanziaria molto attenta ed efficiente, il margine operativo lordo è balzato in avanti di oltre 30 punti percentuali, assestandosi al valore record del 40,3%. Risultati da record si sono ottenuti anche nel cash flow, con 3 miliardi di dollari. Emerson Process Management, a livello mondiale, ha incrementato il fatturato del 9%, per un totale di 8,6 miliardi di dollari.

Nell’ultimo quadrimestre, vendite e fatturato sono cresciuti oltre i valori medi dell’anno e in prospettiva fanno sperare in una ripartenza dell’economia a livello mondiale. Le previsioni per il 2014 segnalano infatti ancora incertezza con una tendenza all’ottimismo, grazie a molti indicatori fondamentali che stanno tornando a valori positivi. Il focus sui mercati chimico e dell’energia consentiranno di supportare la crescita globale nel 2014.

In questo contesto di cauto ottimismo, i valori di Emerson Process Management Italia acquisiscono particolare risalto. Secondo Emerson, si tratta di una crescita al di sopra di ogni  aspettativa, ottenuta malgrado la chiara stagnazione economica e una competizione sempre più agguerrita; la qualità delle soluzioni tecnologiche e le persone, hanno fatto la differenza.

“Alcuni anni fa, avevamo promesso che per reagire alla crisi avremmo affrontato le nuove sfide con maggiore reattività, capacità di analisi/sintesi e lungimiranza”, ha detto Roberto Musatti, Direttore Generale e Amministratore Delegato di Emerson Process Management. “Ora possiamo dire che queste caratteristiche fanno totalmente parte del nostro patrimonio e ne andiamo orgogliosi perché ci permettono di adattarci quotidianamente a esigenze, che mutano con una rapidità finora mai vista, e di risultare sempre vincenti in situazioni complesse. Non possiamo negare che l’Italia abbia problemi economici, ma noi vogliamo esser più forti di essi. I miei collaboratori e io ci impegniamo ogni giorno per dare il nostro contributo alla ripartenza dell’economia nazionale. Faremo di tutto perché i nostri clienti, che vorranno crescere assieme a noi, abbiano successo oltre ogni previsione”.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome