Registrare l’energia

Energy Logger trifase Fluke 1730 è uno strumento intuitivo, progettato appositamente per la registrazione dell’energia.

Prima del Fluke 1730, gli unici strumenti disponibili per la registrazione dell’energia erano logger per usi generali di bassa fascia oppure costosi analizzatori di Power Quality di fascia alta il cui utilizzo richiedeva una formazione avanzata.

Il Fluke 1730 rende la registrazione dell’energia un’attività molto semplice, dalla configurazione ai risultati. Questo strumento rende possibile, a una grande varietà di elettricisti professionisti qualificati, la configurazione e il collegamento del Logger, e consente ai responsabili delle strutture di esaminare i registri relativi all’utilizzo dell’energia elettrica senza che siano esperti di Power Quality.

Per chi è inteso il Fluke 1730?

Due tipi di persone possono utilizzare il Fluke 1730 e il relativo software: elettricisti professionisti qualificati e responsabili di strutture. Lo strumento è ottimizzato per rispondere ai requisiti di registrazione dell’energia negli impianti industriali e negli edifici commerciali/istituzionali, ma le sue applicazioni sono sostanzialmente più ampie. Lo strumento può essere impiegato sia da personale interno sia da elettricisti e tecnici esterni subappaltatori. Le società di consulenza/verifica energetica e di assistenza elettrica/tecnica hanno tutte bisogno di un Logger che sia affidabile e veloce da configurare, dotato di un software intuitivo per le analisi dei dati su schermo e per la creazione di report per clienti.

Cosa attrae della registrazione dell’energia?

Lo spreco di energia è un tema caldo per i responsabili degli impianti e delle strutture, al punto tale che in agosto 2012, la Casa Bianca ha emesso un ordine esecutivo per “accelerare gli investimenti in tema di efficienza energetica industriale”, rilevando che il settore industriale contribuisce per oltre il 30% di tutta l’energia consumata negli Stati Uniti e che, per i produttori, i costi energetici incidono sulla competitività.

Il problema è che, nonostante l’interesse per il risparmio energetico, la maggior parte delle linee guida per la gestione dell’energia si basano sul consumo residenziale e non su quello commerciale e industriale su larga scala. A livello aziendale, i modelli di utilizzo dell’energia variano in funzione dei tipi di apparecchiature in funzione e il programma stimato dei consumi, rendendo difficile fissare dei riferimenti per il consumo di energia “specifico”.

Se un responsabile riceve una singola fattura dal gestore della rete elettrica, come fa a determinare se tale uso di energia è accettabile o dispendioso, o quale tipo di risparmio energetico in base al ROI è possibile?

La misura è fondamentale per la gestione. I dati relativi alla registrazione dell’energia sono alla base dei calcoli ROI da cui derivano le decisioni:

  • Analisi dell’aggiornamento delle attrezzature; modelli e controlli ad alta efficienza
  • Modifiche al processo di costruzione; ridimensionamento della domanda/offerta
  • Domande per gli incentivi dei gestori di rete
  • Riparazioni e altre operazioni di manutenzione

Qual è la differenza tra la misura dell’energia elettrica e le misure elettriche regolari?

Gli energy logger misurano valori multipli simultaneamente, ed eseguono nel tempo calcoli sui dati raccolti. I tester elettrici normali misurano solo un valore alla volta, che si tratti di tensione o di corrente, e non possono calcolare i watt (W), che è il valore su cui si basano i gestori per il calcolo delle tariffe. Le tariffe dei gestori si basano sui kilowatt-ora (kWh), così come per altri oneri, quali i picchi di assorbimento, cioè la potenza massima richiesta per un periodo di tempo definito, o il fattore di potenza, che penalizza le strutture per la presenza dei carichi capacitivi o induttivi che distorcono la Power Quality.

Per cosa è utilizzato un energy logger?

Studi sull’energia – Il consumo energetico, da diversi giorni fino a una settimana negli impianti più grandi all’interno di una struttura. Si inizia dal punto di allacciamento principale per poi passare a valle dei quadri elettrici di alimentazione per i carichi maggiori. Si utilizzano i risultati per verificare quando le apparecchiature consumano energia elettrica rispetto all’attività prevista nell’edificio e rispetto alle tariffe stabilite dai gestori (prezzo di un kWh in diverse ore del giorno). Uno studio energetico misura corrente, tensione, frequenza, watt, domanda, armoniche e fattore di potenza. Il software del Fluke 1730 può visualizzare più sessioni di registrazione dell’energia contemporaneamente, dando un quadro completo del consumo energetico nel tempo.

Studi sul carico – Questa pratica sul campo valuta quanta capacità di corrente è disponibile su un circuito specifico, attraverso la registrazione del consumo effettivo nel corso di un intero ciclo operativo. Gli elettricisti professionisti eseguono studi sul carico elettrico prima di aggiungere nuove apparecchiature per avere conferma che l’alimentazione soddisfi i requisiti necessari ed evitare i sovraccarichi. Dal momento che questa attività viene svolta spesso, il 1730 dispone di una funzionalità per lo “studio sui carichi”.

In cosa si distingue il Fluke 1730?

Quando gli acquirenti aprono per la prima volta un Fluke 1730, provano la stessa esperienza di acquisto dei dispositivi elettronici commerciali di fascia alta per i quali tutto è al posto giusto.

  • Configurazione. Le ricerche condotte sugli errori degli utenti nel corso della configurazione del Logger hanno avuto come conseguenza la riprogettazione completa dei connettori, la verifica automatica digitale e la correzione dei collegamenti, oltre a una procedura guidata della configurazione dell’intervallo.
  • Alimentazione. L’alimentazione rimovibile separa l’unità in due parti, in modo da adattarsi alla maggior parte dei quadri elettrici, con lo sportello chiuso, mentre riceve l’alimentazione dal quadro sotto verifica.
  • Schermo touch screen personalizzato utilizzabile con i guanti, dai pulsanti di grandi dimensioni alla tecnologia per schermi reattiva al tocco ma sicura per i lavori in cui si è esposti a corrente.
  • Interfaccia utente, dai pulsanti ai menu, tutto è perfettamente logico.  Le scelte, le fasi e i valori sono presentati nell’ordine voluto dagli utenti.
  • Visualizzazione dei dati sul posto. Generalmente, solo gli analizzatori di fascia alta visualizzano i dati nel corso del processo; i dati del Logger, di solito, devono essere scaricati per essere esaminati. Supporta anche il download da USB sul campo.
  • Un software che può essere utilizzato anche dagli elettricisti professionisti e dai responsabili delle strutture.
  • Compatibile con gli accessori per pressione e temperatura per la registrazione multi-stream.

Perché il software è importante?

La raccolta dei dati è solo il primo passo. La loro presentazione in maniera convincente è il passo successivo.

Il fattore decisivo per ottenere l’approvazione di un progetto energetico dipende anche da: Il ROI deve essere supportato dai dati. Il report dei dati viene spesso creato e presentato dal responsabile dell’impianto o della manutenzione, direttamente dal software dell’Energy Logger.

Il software Fluke Energy Analyze prende in considerazione i dati dal Fluke 1730 e li organizza nel modo in cui un responsabile d’impianto vorrebbe esaminarli, dal menu del software alle opzioni dei grafici. Sono inoltre disponibili dati complessi, ma non vengono subito visualizzati sullo schermo.

Utilizzi principali:

  • Scaricare i risultati di una sessione di registrazione
  • Analizzare l’energia o i profili di carico, nonché ingrandire o ridurre i dettagli
  • Aggiungere commenti, foto e informazioni
  • Sovrapporre i dati di diverse sessioni di registrazione
  • Creare un report
  • Esportare i dati

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome