Più veloci, semplici, sicuri

I presupposti necessari per garantire una rapida disponibilità di attuatori elettrici sono: facilità di dimensionamento, di ordine e di montaggio. Per semplificare il  dimensionamento sono disponibili a catalogo Festo numerose combinazioni predefinite e testate, complete di tutti i dati necessari. Per semplificare la procedura di ordinazione è disponibile un unico codice per l’intera soluzione composta da parte meccanica, motore e controllore. Anche il montaggio risulta più semplice per l’accorpamento di motore e parte meccanica in un’unica unità. Festo ha chiamato questa risposta alle richieste degli utilizzatori “Optimised Motion Series”.

Semplice controllo e manipolazione

La tecnologia web browser permette di semplificare le funzioni di controllo e manipolazione. Gli utilizzatori possono apprezzare la facilità di messa in funzione, controllo e manutenzione dei nuovi attuatori elettrici. La messa in funzione è facilitata dalla configurazione via web basata sul parameter-cloud. Il semplice controllo si basa sugli elementari principi delle valvole pneumatiche, mentre la funzione diagnostica mediante web browser standard garantisce la facilità di manutenzione.

La sicurezza al primo posto

Anche se il tema della sicurezza macchine non è più una novità, continuerà ad avere un ruolo fondamentale nella progettazione di macchine e impianti. Per questa ragione vi è grande incertezza nel mercato e molti utilizzatori hanno difficoltà a gestire questo tema complesso senza un adeguato supporto da parte dei loro partner di sistema. In applicazioni non adeguatamente dotate delle opportune protezioni, dove il personale viene a contatto con i componenti dell’impianto, tutti i sistemi elettro-meccanici devono essere in grado di garantire un’adeguata riduzione del rischio attraverso funzioni di sicurezza integrate. Ai clienti deve essere offerto un sistema di sicurezza a tutto campo, completo di monitoraggio della parte meccanica degli assi e delle necessarie funzioni di bloccaggio o frenatura in sicurezza.

In passato gli utilizzatori spesso si accontentavano di soluzioni di sicurezza implementate a posteriori. Molti acquistavano un qualunque interruttore di sicurezza e cablavano la funzione STO. Inoltre sostituivano il servomotore con un freno. Molti produttori di macchine ritenevano sufficienti queste misure. Ma questo modo di procedere non teneva in considerazione tutti i possibili errori, perché un errore di montaggio dell’accoppiamento oppure uno strappo nella cinghia dentata dell’unità di inversione possono rendere inefficace il freno. La conseguenza potrebbe essere la caduta della slitta e del suo carico con grave rischio di lesioni. Anche un errore non individuato del supporto dopo un guasto potrebbe causare la dilatazione della cinghia dentata o il danneggiamento della guida a ricircolo di sfere e quindi l’abbassamento dell’asse di diversi millimetri, con conseguente rischio di schiacciamento.

Approccio integrato

Una soluzione completamente integrata permette di monitorare la meccanica dell’asse  e il bloccaggio o la frenatura in sicurezza, come è il caso dell’asse elettrico di sicurezza EGC con trasduttore di posizione a doppio canale e unità di bloccaggio Festo. Il sistema meccanico può essere monitorato da encoder motore (primo canale) e da un trasduttore di posizione lineare (secondo canale) (EGC-M). Le unità di bloccaggio a canale singolo o doppio EGC-HPN per il bloccaggio in una posizione, protezione anti-caduta e appropriate caratteristiche di freno d’emergenza, permettono di implementare le funzioni di sicurezza, per esempio nel caso di assi verticali. Queste funzioni di sicurezza per attuatori possono essere monitorate dal sistema certificato di sicurezza CMGA per controllori motori. I dispositivi convenzionali di sicurezza come gli interruttori d’emergenza, interruttori per ripari mobili, barriere fotoelettriche e scanner laser possono essere collegati al sistema. Appena uno di questi dispositivi attiva una richiesta di sicurezza, viene azionato un arresto SS1 oppure SS2 dal sistema CMGA, oppure la velocità ridotta in sicurezza viene  monitorata in modalità set-up. Per una maggiore facilità di utilizzo, sono disponibili diversi programmi applicativi pre-validati per molte macchine, che riducono efficacemente la complessità del sistema programmabile, rendendolo facile come un relè di sicurezza.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome