Il salotto dell’auto del futuro prossimo

Al Salone dell’Auto di di Ginevra, una delle “concept car” che ha destato più curiosità, apprezzamento e interesse è stata la  XchangE dell’azienda elvetica Rinspeed.

Rinspeed

Rimodulata sulla base della vettura elettrica Tesla Model S, è una vettura che potrà muoversi sulle strade senza bisogno di continui interventi di guida. E se la XchangE fa tutto da sola, perché rimanere ancorati al vecchio concetto di abitacolo, con i sedili rivolti verso la strada, due davanti e due dietro? Mettiamo da parte il volante, che serve a poco. Giriamo i sedili e trasformiamo l’interno in un bel salotto dove distendersi comodamente e rilassarsi guardando un film su uno schermo di grandi dimensioni. Con la collaborazione di Regus l’auto è stata arricchita con dotazioni che spaziano dai sedili che possono essere spostati, ruotati, reclinati a piacere in una configurazione memorizzabile e “riconosciuta” dall’auto tramite tecnologia RFID. Il piantone del volante non è più meccanico e può essere spostato al pari dei sedili lungo la linea del cruscotto. Un abitacolo già pronto per l’impiego, appena le sperimentazioni sulle auto a guida automatiche condotte da case automobilistiche del calibro di Volvo e Nissan (ma lo sta facendo anche Google) si tramuteranno in prodotto concreti e “viaggiabili”.

Condividi

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome