Un circuito integrato come un cervello

FOTO 4 20140425_neurogrid_still

È grande quanto un libro tascabile ma è novemila volte più veloce di un normale personal computer: una potenza di calcolo che si avvicina a quella di un cervello umano più quanto qualsiasi altro dispositivo di calcolo non sia riuscito a fare oggi. Si chiama Neurogrid ed è stato sviluppato da un team di bioingegneri del laboratorio di ricerca Brains in Silicon della Stanford University (Stati Uniti) guidato da Kwabena Bohaen. La sua velocità è dovuta al fatto che non opera con la consueta logica binaria dei computer che affrontano le operazioni in successione continua, ma elabora i dati mescolando la tecnologia digitale per il calcolo vero e proprio con la tecnologia analogica per il trasferimento dei risultati. I ricercatori dicono anche che consuma pochissimo, quanto un caricabatteria di un telefono. Il problema è il suo costo: il prototipo di Neurogrid è costato 40 milioni di dollari, anche se pare sia possibile ridurlo di un centinaio di volte affinando le tecniche di produzione. Ad ogni buono conto, non soltanto consentirà di fare passi avanti sullo studio del comportamento del cervello, ma potrà essere impiegato anche in ambito industriale sul versante della robotica e dell’informatica. 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome